Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Archivio per marzo, 2015

……. l’ erba degli angeli ……

Lidia Fontanella

elisir

La leggenda vuole che sia stato l’ arcangelo Raffaele a farne conoscere l’ uso agli uomini; la leggenda infatti narra che l’ arcangelo apparve in sogno ad un uomo che viveva in un paese flagellato dalla peste svelandogli i poteri benefici della pianta.

La popolazione seguì i suggerimenti dell’ uomo e il paese sconfisse la malattia. In ebraico Raffaele vuol dire ”Dio che guarisce” e per questo motivo era considerato l’ angelo della guarigione e il custode dell’ umanità.

Anticamente costituiva una delle principali erbe medicinali, e ancora oggi  in Cina rappresenta la pianta medicinale più importante.

Nel medioevo i monaci la coltivavano come antidoto alla peste. Si consigliava di annusare la sua radice imbevuta di aceto, tale rimedio si racconta fosse stato dato da un angelo ad un frate.
I medici del Rinascimento soprannominarono l’ angelica “radice dello Spirito Santo” per le sue proprietà di curare le malattie più…

View original post 209 altre parole

Annunci

Malattie da Raffreddamento … la bevanda di ” Ippocrate “

Lidia Fontanella

756aa6f8723d4f34a34658e6389d3f61

Vis Medicatrix Naturae

per Ippocrate il corpo ha in sé i mezzi della guarigione

 ” la Natura è il medico delle malattie, ed occorre seguirne gli insegnamenti ” 

Ecco una ricetta antica,  attribuita proprio ad Ippocrate

1 bottiglia di un un rosso dolce, come ad esempio il Cabernet 
1/2 tazza di miele
6-8 grammi di ciascuno  delle seguenti spezie( non in polvere ) : 

di zenzero,  di cannella, di cardamomo, di chiodi di garofano, di noce moscata 

Una manciata di ciliege secche, uva passa e mandorle (scaglie o a fette è la cosa migliore)

Portare il vino e miele lentamente a ebollizione, togliete dal fuoco e aggiungete le spezie,  continuare a mescolare di tanto in tanto.

Lasciare riposare il tutto per 15-20 minuti circa prima di berlo.

 LF

View original post