Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Senza categoria

Problemi circolatori: un rimedio con l’olio di lavanda

cause_sintomi_conseguenze_567339110

Se soffri di problemi circolatori, sia di circolazione sanguigna che linfatica, la lavanda può offrirti un aiuto irrinunciabile.

Miscelando 20 gocce di olio essenziale di lavanda in 100 ml di olio di girasole ottieni un ottimo olio da massaggiare quando hai le caviglie gonfie e doloranti, per riattivare la circolazione.

Devi fare attenzione ad effettuare il massaggio dalla caviglia verso il ginocchio, in modo da stimolare il ritorno del flusso sanguigno verso il cuore ed evitare ristagni di liquidi agli arti inferiori.

L’olio di girasole è ricco di vitamina E ma non unge; questo ti permette di effettuare il massaggio anche prima di andare a letto.


15 proprietà benefiche dei limoni per la salute

Pianetablunews provvisorio

limoni benefici

Per secoli i limoni, insieme ad altri doni della natura, come mele, aglio e zenzero, sono stati considerati delle vere e proprie medicine in grado di aiutare l’organismo nella cura e nella prevenzione delle malattie.

Date le numerose proprietà benefiche di tali frutti, che qui vi elenchiamo, sarebbe consigliabile provare ad arricchire con essi la propria dieta, ad esempio utilizzando del succo di limone per condire insalate e verdure, per arricchire frullati o spremute e per la preparazione di ghiaccioli completamente naturali. Perché I limoni fanno bene? Scopriamolo insieme.

View original post 1.114 altre parole


Impieghi terapeutici dell’Aloe Vera nella dieta, nella cosmesi, nelle terapie antitumorali e contro gastrite e colesterolo

MEDICINA ONLINE

Dott. Loiacono Emilio Alessio Medico Chirurgo Medicina Chirurgia Estetica Cavitazione Dieta Dietologo Nutrizionista Roma Cellulite Sessuologia Laser Rughe pelle pulsato frazionato Lifting  Antiaging Gastrite e Aloe VeraA volte viene chiamata addirittura “la pianta del miracolo“ oppure “il guaritore naturale”, sto parlando dell’Aloe Vera, una pianta dalle infinite sorprese. Ci sono oltre 200 varietà di Aloe, ma solo l’ Aloe Barbadensis Miller (Aloe Vera) è la pianta che ha maggior utilità per l’uomo grazie alle sue già dimostrate scientificamente proprietà medicinali.

L’aloe è una pianta facilmente riconoscibile, essendo caratterizzata da foglie verdi carnose molto lunghe con punte aguzze che crescono direttamente dal terreno; quando in primavera o in autunno la pianta fiorisce, appaiono dei fiori color giallo-rosso brillante posti in cima ad uno stelo privo di foglie che spunta dal centro della pianta. La specie dell’Aloe appartiene ad una più ampia classe di piante conosciute come xerofite, cosi chiamate perché riescono a conservare l’acqua al proprio interno con meccanismi molto efficienti, capacità che si rivelano molto utili vivendo in habitat prevalentemente secchi o aridi. Inoltre, se si…

View original post 1.486 altre parole


Rimedi naturali per il sistema immunitario


L’aceto di mele

L’aceto di mele è stato a lungo utilizzato come aiuto sia per la salute del sistema cardiocircolatorio che per la perdita di peso. Pare che si tratti di un sistema in uso sin dall’antichità; fonti storiche testimoniano addirittura come l’aceto di mele fosse già in uso presso gli antichi egizi.

Si tratta di un integratore molto sicuro anche per i bambini, infatti non ci sono effetti collaterali noti derivanti dal suo utilizzo. Questo prodotto si ottiene dalla fermentazione del succo di mela, che avviene tramite l’ossigeno, e produce acido acetico. Il prodotto finale   deve essere a doppia fermentazione e senza successive procedure quali distillazione, filtraggio o pastorizzazione.

L’ aceto di mele risulta essere molto benefico per l’organismo: esso, infatti, è ricco di minerali, vitamine ed altre sostanze. Contiene vitamina C, vitamina E, vitamina A, vitamina P, vitamina B1, vitamina B2 e vitamina B6. Possiede, inoltre, molti minerali utili all’organismo, come potassio, fosforo, calcio, zolfo, manganese, cloro, sodio, ferro,  magnesio, rame, silicio, e fluoro. L’aceto di mele contiene anche pectina, utile per una corretta funzionalità intestinale.

E’ sempre consigliato il consumo di aceto di mele perché gli acetobatteri, cioè quelli responsabili dell’acidificazione, hanno un’alta affinità con la flora batterica dell’intestino umano e quindi svolgono un’azione risanatrice e disintossicante e combattono l’attività dei batteri putrefattivi (quelli che causano le disfunzioni intestinali e le coliti). L’aceto di mele svolge un’azione tonificante, mineralizzante, riequilibrante degli eccessi di acidità. Ha un’azione battericida, atta a prevenire enteriti e diarree causate da batteri (come la salmonella) dannosi per il nostro organismo. E’ in grado, inoltre, di rallentate il processo di indurimento vascolare ed è un magnifico apportatore di potassio che funge, per il nostro organismo, da pompa per introdurre gli elementi nutritivi nelle cellule del corpo.

Le funzioni svolte da questa bevanda sono molteplici, tra queste vi è la proprietà di disintossicare il fegato, che a sua volta svolge un ruolo importante nella perdita del peso. Da recenti studi, infatti, è emersa anche la sua azione di bruciare i grassi. Inoltre, è un ottimo alleato contro la ritenzione idrica.

aceto-di-mele

In sintesi:

-disintossica, depurando il sangue e l’intestino;

-aiuta a digerire;

-aiuta la pelle a mantenersi giovane, favorendo il ricambio epidermico;

-favorisce la fissazione del calcio;

-ottimizza le funzioni nervose;

-favorisce la diuresi e accelera il metabolismo, aiutandolo a bruciare i grassi e ad eliminare le tossine;

-è un ottimo rimedio per la stipsi;

-combatte l’insonnia;

-cura il mal di gola e l’infiammazione delle tonsille .

Modalità d’uso: Per perdere peso, per mantenere il peso forma e per un effetto depurante sono necessarie 3 compresse, prima o durante i pasti, con cicli di almeno 4/6 settimane.

Per un effetto digestivo, 3 compresse al giorno preferibilmente dopo i pasti.

Controindicazioni: Nessuna


……. l’ erba degli angeli ……

Lidia Fontanella

elisir

La leggenda vuole che sia stato l’ arcangelo Raffaele a farne conoscere l’ uso agli uomini; la leggenda infatti narra che l’ arcangelo apparve in sogno ad un uomo che viveva in un paese flagellato dalla peste svelandogli i poteri benefici della pianta.

La popolazione seguì i suggerimenti dell’ uomo e il paese sconfisse la malattia. In ebraico Raffaele vuol dire ”Dio che guarisce” e per questo motivo era considerato l’ angelo della guarigione e il custode dell’ umanità.

Anticamente costituiva una delle principali erbe medicinali, e ancora oggi  in Cina rappresenta la pianta medicinale più importante.

Nel medioevo i monaci la coltivavano come antidoto alla peste. Si consigliava di annusare la sua radice imbevuta di aceto, tale rimedio si racconta fosse stato dato da un angelo ad un frate.
I medici del Rinascimento soprannominarono l’ angelica “radice dello Spirito Santo” per le sue proprietà di curare le malattie più…

View original post 209 altre parole


Malattie da Raffreddamento … la bevanda di ” Ippocrate “

Lidia Fontanella

756aa6f8723d4f34a34658e6389d3f61

Vis Medicatrix Naturae

per Ippocrate il corpo ha in sé i mezzi della guarigione

 ” la Natura è il medico delle malattie, ed occorre seguirne gli insegnamenti ” 

Ecco una ricetta antica,  attribuita proprio ad Ippocrate

1 bottiglia di un un rosso dolce, come ad esempio il Cabernet 
1/2 tazza di miele
6-8 grammi di ciascuno  delle seguenti spezie( non in polvere ) : 

di zenzero,  di cannella, di cardamomo, di chiodi di garofano, di noce moscata 

Una manciata di ciliege secche, uva passa e mandorle (scaglie o a fette è la cosa migliore)

Portare il vino e miele lentamente a ebollizione, togliete dal fuoco e aggiungete le spezie,  continuare a mescolare di tanto in tanto.

Lasciare riposare il tutto per 15-20 minuti circa prima di berlo.

 LF

View original post